Il grande valore religioso di San Valentino nasce dal fatto di essere stato un esponente e un promulgatore del nascente Cristianesimo. Egli, infatti, sacrificò la sua vita per promuoverne una imbevuta di valori cristiani come la famiglia, l’onestà e il culto di un Dio Padre al servizio dell’umanità.

 

Nel periodo della decadenza dell’Impero Romano questi valori erano in forte contrasto con il paganesimo che poneva l’imperatore al di sopra di tutti ed si mostrava come l’incarnazione dei voleri degli dei grazie anche alla sua estrazione sociale. La persecuzione dei seguaci della nuova religione cristiana è stata solo uno dei tanti metodi di repressione adottati senza scrupolo dalle autorità imperiali.

 

La corruzione, l’ipocrisia, la superbia, la cupidigia, che caratterizzavano l’aristocrazia romana di quel tempo, portarono il Vescovo Valentino a intraprendere un altro cammino di vita più autentico e sobrio da diffondere e da seguire.

 

Fin dall’inizio la Città di Terni ha amato Valentino di un amore incondizionato. Per la comunità ternana questo amore è di grande valore e da due millenni non esita a chiedere al Santo protezione per sé stessi e per i propri cari.

 

Nel corso dei secoli questo culto si è caratterizzato per una mescolanza di fattori storici e leggendari, ma si è notato che San Valentino è posto sempre in primo piano per quanto riguarda le problematiche amorose e sentimentali.

La leggenda di Sabino e Serapia testimonia l’amore libero da ogni pregiudizio e da ogni condizionamento culturale e come si può viverlo in modo completo e autentico.

 

Le radici dell’amore tra la comunità ternana e San Valentino risiedono a Terni, nella Basilica, e piano piano si propagano oltre i confini cittadini per diffondersi misteriosamente da duemila anni in tutto il mondo in un modo che nessuno è mai riuscito a spiegare.

 

La Terni Eventi & Comunicazione, oltre a mantenere un certo margine di profitto per poter sostenere le proprie attività, sostiene i valori dell’amore cristiano di San Valentino e promuove l’amore tra innamorati come cellula di unione tra due persone per ambire a nuove mete, fino a vivere l’amore nella sua completezza, esplicandosi nell’amore per la famiglia, nell’amore tra persone di diversa religione, nell’amore verso il prossimo, verso i più deboli, verso la vita in ogni sua forma e in ogni sua sfumatura.

 

L’amore permette di vedere il mondo sgombro da nemici da sconfiggere e, anzi, mostra il prossimo come una risorsa con il quale intraprendere e condividere un cammino. L’amore è mosso dal desiderio di promuovere e di garantire una vita migliore per noi stessi e per la nostra società liberandola il più possibile dalle guerre, dall’egoismo, dall’odio e dalla solitudine e costruire una società più libera, basata su valori condivisibili da tutti.

La Città di Terni e San Valentino hanno un ruolo di primo piano nell’attività di promozione del 14 Febbraio, giorno di San Valentino, organizzando attività religiose e culturali (seminari, conferenze, manifestazioni, mostre, ritiri spirituali).

 

Terni è la città dell’amore non solo per la bellezza dei luoghi e per il romanticismo delle bellezze naturali e architettoniche dei dintorni, ma una città dell’amore anche e soprattutto per i contenuti religiosi e spirituali che esprime e promuove.

 Il patrimonio religioso e culturale di San Valentino che è giunto a noi merita di essere sostenuto, alimentato e valorizzato per donare al prossimo un frammento di storia, di unione, di speranza.

Le attività commerciali, i servizi online e le attività ludiche e religiose che vengono organizzate in occasione del 14 Febbraio, hanno lo scopo di promuovere questi ambiziosi obiettivi, condivisibili a tutti coloro che accolgono questa filosofia di vita e di lavoro.