All’interno della Basilica di San Valentino è possibile visitare l’urna del Santo Patrono di TerniProtettore degli Innamorati. Nel 1605 il Comune di Terni finanziò gli scavi per il ritrovamento del Sacro Corpo. «Sotto l’altare maggiore, alla profondità di venti palmi fu ritrovata un’arca marmorea, rustica all’esterno, ma all’interno vagamente intagliata a rilievo e con una croce della grandezza di un braccio, contenente una cassa di piombo. Rimosso il coperchio si riconobbe il corpo di San Valentino della lunghezza di cinque piedi con sopra la relativa iscrizione marmorea».

 

«Era il 1696 quando il comune fece costruire un sarcofago per il Sacro Corpo e organizzare una grande festa per il Patrono», sarcofago che ancora oggi si trova sotto l’altare della Basilica, situato nel luogo esatto del sepolcro contenente le spoglie del Sacro Corpo in uno dei primi cimiteri cristiani, dove da alcuni anni è stato allestito un piccolo museo archeologico.

 

 

Vedi anche:

Visita alla Basilica di San Valentino